venerdì 22 febbraio 2013

Per iniziare....

Molte amiche mi chiedono spesso come ho inziato a fare Patchwork ed io rispondo che ho iniziato a comprare le stoffe e poi ho iniziato a pensare a come utilizzarle.... 
E' così che è nata la mia passione per il patchwork e vorrei condividerla con voi, con chi è agli inizi ed a volte non sa da dove partire...

Per questo motivo sto preparando una rubrica e con voi vorrei preparare un runner spiegandovi come fare dalla A alla Z....

Iniziamo dagli attrezzi del mestiere... nel tempo ho capito che non tutti sono indispensabili ma alcuni fanno davvero la differenza!!!


Piano da taglio - consente di utilizzare la taglierina per il taglio del tessuto. Ha un righello/griglia stampato da un lato in Inch e da un lato in Cm che aiuta sia per il taglio sia per la misurazione di pezzi di tessuto. Sono disponibili in molti formati differenti, per iniziare quello 12"x18" ovvero 30x45cm è una buona dimensione per blocchi.

Taglierina - questo strumento è indispensabile perché rende i tagli veloci e precisi. Le lame sono molto taglienti e vi consiglio di fare sempre molta attenzione a tenere le dita lontane. Anche le taglierine sono  di diverse dimensioni. Io uso la rotella di medie dimensioni e consiglio questo per i principianti.

Righe - Le righe aiutano moltissimo nel taglio della stoffa e rendono tutto molto veloce e preciso. Se avete una base di taglio di 30 x 45cm vi consiglio di utilizzare una riga di 15x30 cm così avrete sempre il taglio completo... Vi consiglio anche una riga quadrata ci sono di tutte le taglie... io non potrei fare a meno di quella 15x15 cm fondamentale per i piccoli blocchi...

Forbici - le forbici per stoffa sono utili anche se la maggior parte dei progetti di patchwork sono tagliati per lo più con la taglierina in modo veloce per questo non sono necessarie forbici costose, cercate soltanto di usarne un paio per le stoffe e non utilizzarle anche per la carta perchè il taglio si sciupa più rapidamente. 

"Pesciolino" - è un attrezzo magico che serve per aprire le asole dei bottoni in sartoria, ma io lo uso soprattutto quando cucio in serie tanti blocchi contemporaneamente in modo da essere rapida e utilizzare meno cotone.

Spilli - Utilizzo prevalentemente spilli con la testa piatta in plastica perchè non creano fastidio durante le cuciture e non ingombrano nella fase di stiratura e poi son più lunghi degli spilli normali e rendono più stabili i tessuti. 

Stoffe - Ne parlerò nel prossimo post ma quello che vi consiglio di usare è il cotone100%, è il migliore. Per il tempo e il lavoro che dedicate non conviene utilizzare stoffe di scarsa qualità.

Fili - Anche per i fili è meglio utilizzare un filo di cotone al 100% per il Patchwork. Alcuni fili sono meglio di altri. Un filo scadente si romperà più facilmente e potrebbe creare problemi anche alla macchina da cucire. Uso quasi esclusivamente Aurifil in diversi spessori 50wt per trapuntare e cucire a mano,  40wt per cucire e trapuntare a macchina... La gamma di colore è ampissima ma uso tantissimo il bianco e l'ecru...

Per il ferro da stiro non è necessario averne uno costoso qualsiasi ferro va bene soprattutto perchè non si usa il vapore....

Per la macchina da cucire ce ne sono di super fantastiche ma per iniziare basta avere una macchina che fa un buon punto dritto magari con la possibilità di cambiare piedini.... 

Io ne ho una abbastanza elementare non ha tantissimi punti decorativi ma mi da tante soddisfazioni....

Per oggi è tutto vi aspetto tra due settimane e parleremo di stoffe e progetti in modo da iniziare il nostro runner insieme!!!

Buon we per chi è a Napoli vi aspetto a Creattiva!!!


18 commenti:

  1. Brava Maria ottima idea!!!!!! :-)))

    RispondiElimina
  2. Utilissimo Maria...soprattutto per capire come utilizzare tutti quegli attrezzi!
    Un abbraccio
    Alessandra

    RispondiElimina
  3. wow che bello... ti seguirò di sicuro e magari....

    RispondiElimina
  4. Maria, sei un mito! Ti seguirò! :-)

    RispondiElimina
  5. Grazie!Ti seguirò sicuramente!

    RispondiElimina
  6. felicissima di aver letto questo post, anche io seguirò volentieri le tue lezioni, sei molto brava ed esauriente, ciao Marina

    RispondiElimina
  7. Grazie, Maria, ti seguirò con vivo interesse!

    RispondiElimina
  8. brava Maria, hai avuto un'idea stupenda!!!
    non vedo l'ora che passino queste due settimane!
    grazie ciao
    magda

    RispondiElimina
  9. Che bell'idea Maria, ti seguirò con grandissima attenzione!
    Un baciotto Susanna

    RispondiElimina
  10. grazie!! Bellissima idea anch'io ti seguirò' con molta attenzione!
    Ciao Dorella

    RispondiElimina
  11. come non seguirti ......il materiale ce l'ho....la voglia di nuovo anche ...intanto grazie!!!.glo

    RispondiElimina
  12. Ottima idea, ti seguirò anch'io!!!
    Ciao Nella

    RispondiElimina
  13. Mmmmmm... un pò di nebbia, finalmente, si dirada....

    Camilla

    RispondiElimina
  14. maria quanto vorrei che tu abitassi vicina a me, sono sicura che migliorerei tantissimo, ancora ricordo le cose che mi hai insegnato quando sei venuta qua!!
    Grazieeeeeeeeeee

    elena

    RispondiElimina
  15. Magrazie Maria,idea fantastica e per me che sto cercando di usare stoffe con ricami sarà di grandissimo aiuto

    RispondiElimina
  16. ti ho trovato solo ora, navigando navigando, il tuo blog è bellissimo, amo il patch, e ora con te imparerò sicuramente, grazie perchè hai avuto questa bellissimo idea, ti seguirò passo a passo...ciao Lella

    RispondiElimina

Grazie per il tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...